top of page

"L'amore giusto per me" di Aurora Rose Reynolds


In #collaborazione con Queen Edizioni, oggi vi parlo di "L'amore giusto per me" di Aurora Rose Reynolds, terzo volume della serie "How to catch an alpha", un romanzo leggero e veramente romantico, ma non per questo meno ricco di colpi di scena.

"L'amore giusto per me" di Aurora Rose Reynolds

  • Numero di pagine: 216

  • Formato: Ebook

  • ISBN: n/d

  • Prezzo: € 4,99

  • ⭐⭐⭐⭐

 
Ho cercato questa sensazione di appagamento per anni, ma l'ho trovata solo quando ho rinunciato a tutto ciò che ritenevo importante.

Anna McAlister ha cambiato vita da poco, ha lasciato Chicago e il suo ex fidanzato Lance, i suoi genitori avidi e assenti e quelli che considerava i suoi amici, in realtà persone false e altezzose. Ha deciso di voler essere felice, non ricca e concentrata sul lavoro, incastrata in un matrimonio senza amore né passione. Ha sempre voluto vivere vicino all'oceano e finalmente ha realizzato questo piccolo sogno grazie a Edie, la mamma che non ha mai avuto. Ma in questo posto da sogno, dove tutti si conoscono e le voci corrono forse troppo velocemente, l'incontro-scontro con un detective sexy quanto determinato porta Anna alla confusione più totale.

Lo fisso, incerta se siano i capelli scuri, la mascella pronunciata o le labbra carnose ad avermi incantata. So solo che è un bene che indossi quegli occhiali. Non credo che potrei sopportare di vederlo tutto insieme.

Non è pronta per conoscere un uomo, per uscire, per innamorarsi. Vuole soltanto lavorare nella pasticceria con Chrissie e Gaston, giocare a Bingo con le Golden Girls, le signore del paese, e passeggiare sulla spiaggia. Si sa, però, i piani non vanno mai come si spera e Calvin Miller capisce dal primo istante che Anna è diversa, è speciale nel suo essere spontanea, estroversa, solare. Entrambi hanno un passato, come tutti, ma trovano conforto fin da subito l'uno tra le braccia dell'altra. E non ci sarebbe nessun problema, solo una passionale storia d'amore, se non fosse che il passato torna sempre a galla…

La felicità non si basa sui soldi ma sulle persone che conosci.

Il detective è alle prese con una serie di omicidi di cui non riesce a trovare il colpevole e la ragazza scopre delle amare verità sulla sua vita a Chicago e sull'impero dei McAlister, il pericolo è dietro l'angolo.

 

Se vuoi trarre una lezione da oggi, sappi che dovresti vivere ogni singolo giorno della tua vita come se fosse l'ultimo. Bevi quando vuoi, ridi fino a riempirti l'anima, apriti all'amore, trascorri del tempo con le persone importanti e goditi ogni momento, anche quelli che fanno paura.

E' tutto un carpe diem. L'intero romanzo si basa su attimi, su momenti, giusto o sbagliati, colti al volo da parte di entrambi i protagonisti, forse per questo mi è piaciuto tanto. Non ci sono sotterfugi, non ci sono demoni nascosti, non ci sono problemi, se non quelli creati dalle altre persone, dalle circostanze e dal lavoro. C'è la chiarezza di un colpo di fulmine da entrambe le parti, puro e semplice, che porta Anna e Calvin a frequentarsi, ad innamorarsi, ad amarsi. E' un libro semplice nella sua interezza, è semplice l'evoluzione della storia d'amore, ma ciò che invece non è semplice sono le vite dei due protagonisti, le loro vite private, separate.

Davvero, mi piace come mi sento ogni volta che mi sfiora o mi bacia. Non sembra finto o forzato; non è per abitudine o per dovere. Ogni volta è stato naturale, come se fosse sempre stato così, il che è strano, considerando come è iniziata la nostra relazione e il tempo che ci conosciamo.

Con un linguaggio privo di complessità o vocaboli strani, ci viene raccontata in prima persona (POV alternato) la naturale e spontanea nascita e la conseguente continuazione di questa storia d'amore, senza troppi drammi e fronzoli, scoprendo pian piano i punti di vista sia di Anna che di Calvin. Anna è una donna brillante, matura, estroversa, bellissima dalla descrizione di Calvin. E' una donna umile, nonostante la sua famiglia disponga di un impero ricchissimo, potrebbe avere tutto, ma si accontenta di vivere in un monolocale e di lavorare in una pasticceria, perché ciò la rende veramente felice e serena.

Non ho mai incontrato una donna più veloce di te nel tirare su i muri. Sei brava, Anna. Così brava che scommetto che nessuno riesce mai a oltrepassarli.

E' una donna che combatte le proprie battaglie senza l'aiuto di un uomo, che sa difendersi da sola, indipendente. Calvin non era nei piani di Anna, non era previsto. Ma è proprio per questo che è perfetto per lei, perché è inaspettato, perché lei non ha cercato l'amore, è arrivato e in modo molto semplice e spontaneo è rimasto, senza se e senza ma. Calvin è l'uomo perfetto, l'uomo di cui ogni donna potrebbe innamorarsi, perché sa ciò che vuole e lo ottiene con perseveranza e determinazione, impegnandosi a far sentire la persona che ama speciale, voluta, desiderata, amata.

Posa la mano sulla mia spalla ma non è il suo tocco a cogliermi di sorpresa e nemmeno le sue parole; è il modo in cui mi guarda. Il modo in cui i suoi occhi si sono riscaldati e riempiti di uno sguardo che mi fa sentire desiderata, uno sguardo che mi fa sentire al sicuro con lui.

Calvin le dà sicurezza e protezione, è passionale e ha sempre la battuta pronta, riuscendo a farla sorridere anche quando Anna è imbronciata. Più procedevo con la lettura, più vedevo, così come gli altri personaggi della storia, come Calvin e Anna fossero fatti l'uno per l'altra, come si completassero a vicenda e come si capissero, come in una favola. Nelle scene in cui sono insieme, li vediamo complici, innamorati, passionali. Non mancano le scene un po' più spicy, molto ben descritte.

Chi avrebbe mai pensato che dopo anni di ricerche e di donne sbagliate, avrei trovato quella perfetta senza nemmeno provarci?

Ho trovato la storia d'amore talmente naturale e genuina che non riesco a trovare dei difetti. Ciò che invece non mi è piaciuto molto del romanzo è l'inserimento di due filoni, quello del passato di Anna, che vede coinvolti il suo ex fidanzato e i suoi genitori, e quello degli omicidi su cui indaga Calvin. Sarebbero stati due inserti interessanti e importanti nella trama, se fossero stati esplorati di più, con un ritorno di Anna a Chicago ad esempio, oppure con un collegamento tra il lavoro di Calvin e il passato di Anna.

Ho cercato questa sensazione di appagamento per anni, ma l'ho trovata solo quando ho rinunciato a tutto ciò che ritenevo importante.

E' un romanzo che mi ha coinvolta, l'ho letto tutto d'un fiato in qualche ora, è una storia che inizia e continua, romantica, leggera, lineare. Un libro sicuramente consigliato per gli appassionati del puro romance.

21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page