top of page

"La ragazza delle arance" di Jostein Gaarder


"La ragazza delle arance" è un romanzo dello scrittore norvegese Jostein Gaarder (lo stesso de "Il mondo di Sofia"), pubblicato in Italia per la prima volta nel 2004, a cura di Longanesi Editore.


"La ragazza delle arance" di Jostein Gaarder

  • Collana: La Gaja Scienza

  • Numero di pagine: 197

  • Formato: Libro - Cartonato

  • ISBN: 9788830421318

  • Prezzo: € 14,60

  • ⭐⭐⭐⭐⭐

 

Il protagonista del romanzo è un ragazzino di quindici anni, Georg Røed, che ha perso il padre quando aveva solo quattro anni. A distanza di undici anni, la nonna trova una lettera destinata proprio al giovane, scritta dal padre nelle ultime settimane di vita. È la storia della "ragazza delle arance". Il padre racconta di come conosce la ragazza, di come riesce a vederla e rivederla, delle attese per poterle parlare.

Non credevo mi avesse notato, ma improvvisamente alzò lo sguardo dal libro che stava leggendo e mi guardò dritto negli occhi. Così mi colse con le mani nel sacco, perché capì che era da un po' che la stavo contemplando. Mi fece un sorriso pieno di calore, e quel sorriso, Georg, avrebbe potuto sciogliere il mondo intero, perché se il mondo l'avesse visto avrebbe avuto la forza di fermare tutte le guerre e tutte le inimicizie del pianeta, o almeno di interrompere per lungo tempo l'uso delle armi.

Solo verso la fine della lettera si scopre il vero nome della ragazza delle arance. Finito di leggere la lettera, Georg integra il racconto del padre a suoi commenti, alla sua storia, scrivendo così il libro proprio insieme al padre.

 

È stato il primo libro che ho letto per intero, solo per piacere personale. L'ho letto quando avevo circa undici/dodici anni, e mi sono immedesimata completamente nel personaggio di Georg. Ho amato il racconto della ragazza delle arance, anche se viene descritto da alcuni come scontato e poco ricco di pathos. La lettera del padre è un flusso di pensieri, quasi ai livelli dello "Stream of consciousness" di Joyce. Consiglio personalissimo: da leggere assolutamente, più consigliato per un adolescente, ma lettura leggera per chiunque.

 

Jostein Gaarder, nato a Oslo nel 1952, dopo aver studiato filosofia, teologia e letteratura ha insegnato filosofia per dieci anni. Ha esordito come scrittore nel 1986, e ben presto è diventato uno degli autori più noti del suo Paese. Con Il mondo di Sofia ha raggiunto il successo internazionale. Apparso in Norvegia nel 1991, il romanzo ha occupato per molto tempo i primi posti nelle classifiche dei bestseller in Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna, Stati Uniti e naturalmente in Italia, dove ha anche conquistato il Premio Bancarella 1995. In seguito, Gaarder ha confermato di essere uno degli scrittori europei più amati con L’enigma del solitario, Il viaggio di Elisabet, Vita brevis, In uno specchio, in un enigma, Maya, Il venditore di storie, Scacco matto, il bestseller La ragazza delle arance, Il castello dei Pirenei e Il mondo di Anna, tutti pubblicati da Longanesi. Presso Salani sono apparsi C’è nessuno?, Cosa c’è dietro le stelle?, Lilli de Libris e la biblioteca magica, scritto con Klaus Hagerup, e Il castello delle rane.

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page