top of page

"Unfair" di Rebecca Smith


In #collaborazione con l'autrice, oggi partecipo al Review Party di un romanzo dal genere insolito tra le mie letture: "Unfair" di Rebecca Smith, uscito da qualche giorno.


"Unfair" di Rebecca Smith

  • Numero di pagine: 311

  • Formato: Ebook

  • ISBN: /

  • Prezzo: € 1,99

  • ⭐⭐⭐⭐

 
Fake forbidden, Age gap reverse. Il romanzo contiene scene di sesso.

Maxence Dubois è un ragazzo di vent'anni, bello da mozzare il fiato e molto sveglio e maturo per la sua età. Da un giorno all'altro, vince una fantomatica borsa di studio per Londra e si ritrova catapultato nella vita di zia Coraline, sorella della madre, di cui non conosceva l'esistenza fino a quel momento. Coraline è una donna sulla trentina che potrebbe fare colpo su chiunque, distaccata dalla famiglia d'origine ormai da molti anni. Trovandosi suo nipote in casa, non riesce a far a meno di notare la bellezza del ragazzo, la sensualità e l'ironia che lo contraddistinguono.

[...]e, porca miseria, manda in frantumi tutti i miei buoni propositi di non fissarlo di nuovo come se non avessi mai visto un esemplare di genere maschile mezzo nudo.

Mentre Coraline nasconde un passato difficile e un presente altrettanto pericoloso, Maxence si affeziona sempre di più a quella strana e bellissima donna che non riesce minimamente a considerare sua zia, sconosciuta fino a poco tempo prima. I due iniziano un gioco di sguardi e carezze fugaci, la scintilla divampa facendo sentire lui impuro, depravato, sbagliato, e lei viva per la prima volta, ma restia a confessare tutta la verità, quella verità che porterebbe a due esiti: vivere per sempre con quell'emozione nel cuore oppure allontanarsi definitivamente perdendo ogni contatto con l'amore puro.

Io sono solo un ragazzo, lei è una donna, ma soprattutto io sono soltanto suo nipote, anche se le sue dita intrecciate alle mie, le sue lacrime, il modo che ha di fissarmi, a volte mi spingono a fantasticare che anche lei mi abbia visto, che il suo cuore e il mio in qualche modo siano legati.

Ad ogni bugia una crepa, ad ogni verità rivelata una lite che porta ad un distacco, il muro fatto di menzogne di "zia Lynn" crollerà determinando un definitivo allontanamento oppure questo strano e proibito amore vedrà la luce?

 

Mi risulta difficile parlare di questo romanzo perché devo ammettere con grande stupore che mi è piaciuto. Ho voluto intraprendere questo nuovo viaggio in un genere non noto ai miei occhi: il "Fake Forbidden" arricchito dalla differenza di età. L'amore proibito tra zia e nipote sicuramente è qualcosa di insolito, il matrimonio è vietato in Italia e in molti paesi occidentali, mentre del tutto legale in altri.

Lo fisso, lui fissa me e sembriamo incastrati in un frammento di follia solo nostro. Quando mi guarda così è impossibile smettere di credere che non mi desideri anche lui, per quando assurdo.

Lei sa la verità, lui no, ma ciò non impedisce ad entrambi di provare qualcosa, un'attrazione inizialmente carnale, un sentimento reale e vero in seguito. Ho trovato la stesura del romanzo un po' meccanica in alcuni punti, forse troppo descrittiva nelle azioni svolte dai due protagonisti, ma la storia è talmente travolgente da far passare questo piccolo difetto, a mio avviso, in secondo piano.

Mi sdraio accanto a lei e l'abbraccio delicatamente. Inspiro il suo aroma e mi chiedo come possa un semplice profumo conficcarsi così a fondo nel cuore e donare pace. Come sia possibile che con questa donna fra le braccia io mi senta completo.

Mentre Coraline si sente protetta, viva e finalmente donna tra le braccia di quel "ragazzino", Maxence prova un amore travolgente, sentendosi sbagliato, non giusto. Ho amato molto l'introduzione di Charmaine, migliore amica di Coraline, e Grant, suo figlio, perché sono stati fondamentali per lo sviluppo dei personaggi, delle loro storie. In particolare, Grant è sicuramente il mio personaggio preferito: spiritoso, spontaneo, fedele e leale, nonché ironico e pungente a tratti, ho riso molto grazie a lui e forse è stato pensato proprio per alleggerire un po' il romanzo.

Un amore che non vede ostacoli. Un amore che supera ogni differenza. Un amore senza limiti.

Sicuramente non mi ha sconvolto la differenza di età tra i due protagonisti quanto lo abbia fatto il loro rapporto di parentela, ma su questo, purtroppo, non posso svelarvi niente e posso dire solo: non tutto è come sembra. I vari protagonisti sono ben inquadrati, la storia è pensata bene, anche se avrei snocciolato di più il rapporto tra Coraline e la famiglia di cui era a conoscenza Maxence. Ci sono molte scene piccanti che sicuramente non lasciano spazio all'immaginazione, ma ci sono anche momenti di devastazione, di rabbia e di perdizione. Un romanzo che trascina, trasporta, non per deboli di cuore.

22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page